stazioni metropolitane

Le 5 stazioni metropolitane più belle d’Europa nel 2018

5 stazioni metropolitane affascinanti da visitare in Europa nel 2018

5. Olaias, Metropolitana di Lisbona, Portogallo

La metropolitana di Lisbona la si può considerare come una galleria d’arte sotterranea, in cui un tripudio di colori fa da padrone. È di diritto una delle stazioni della metro più belle d’Europa.
Guardandovi intorno troverete i tipici azulejos portoghesi ed opere di illustri artisti che reinterpretano letteratura e folklore.

Delle 56 fermate di cui è composta, la stazione di Olaias della Linea Rossa (che congiunge l’aeroporto con São Sebastião) spicca senz’altro. Disegnata da Tomás Taveira in occasione dell’Expo del 1998, presenta pareti dal design tipicamente futurista ed un soffitto in vetro multicolor: perfetto connubio per eleggerla tra le più favolose d’Europa. 

stazioni metropolitane più belle d’Europa


4. Komsomolskaya (Koltsevaya Line), Mosca, Russia

Chi lo avrebbe immaginato che una delle attrazioni principali della capitale russa fosse proprio la metropolitana?

La rete metropolitana di Mosca non è solo un sistema di trasporto da record, veloce ed economico (pensate che viene sfruttato da oltre 9 milioni di persone ogni giorno!), ma anche e soprattutto un museo sotterraneo, oserei dire stupefacente quanto intricato. Insomma una delle stazioni della metro più belle d’Europa.

Conta 4 linee e ben 203 stazioni, di cui 45 vere opere d’arte tutelate come patrimonio artistico nazionale.

Tra queste una delle fermate più attive e storiche è la Komsomolskaya Station, risalente al 1952.

C’è da sgranare gli occhi dinanzi alla sua regalità: caratteristiche peculiari sono lo scenico soffitto giallo, gli imponenti lampadari e le colonne corinzie, gli stemmi floreali, gli ornamenti barocchi in stile Torchères e i mosaici decorativi del designer Alexey Shchusev raffiguranti la storia della Russia Stalinista.

stazioni metropolitane più belle d’Europa


3. Westfriedhof, Monaco di Baviera, Germania

Terzo gradino del podio per la metropolitana di Monaco che svetta addirittura in cima alla classifica ufficiale di Skyscanner delle 15 metropolitane più belle del mondo.

Degna di nota è la stazione Westfriedhof, che è possibile raggiungere prendendo le linee U1 e U7.

Opera del designer tedesco Ingo Maurer, troverete qui una singolare atmosfera, ricreata mediante l’installazione di 11 grandi lampadari a cupola che si stagliano dal soffitto e che alternano i tre colori primari. In due parole: una stazione metro creativa ed efficiente! Attendere la vostra corsa bavarese, illuminati da neon futuristici, sarà un’esperienza tutta da ricordare!


2. Toledo, Napoli, Italia

La medaglia d’argento va alla stazione metropolitana Toledo di Napoli: eletta come “la più bella d’Europa”, continua ancora oggi ad aggiudicarsi premi internazionali e menzioni d’onore grazie al progetto spettacolare del catalano Óscar Tusquets Blanca.

La foto parla da sé, ma dal vivo non si può che rimanere letteralmente incantati dalla scenografia, che conferisce alla stazione i connotati di un vero e proprio museo. 

I toni del blu, del nero e dell’ocra, mixati a regola d’arte in un vortice di luce, danno la sensazione di trovarsi sotto ad un cielo stellato. Non mancano importanti opere, tra cui i mosaici a motivi marini di Bob Wilson e quelli di William Kentridge (con chiari riferimenti ai miti mediterranei, al Vesuvio e all’iconografia napoletana), e i reperti archeologici rinvenuti nel sottosuolo durante la stessa opera di realizzazione. 

Dotata anche di avanzata tecnologia innovativa, questa stazione potrà esservi utile per spostarvi in particolare nella zona del rione Carità e degli adiacenti Quartieri Spagnoli.

Insomma, amanti di Itinerari Interrail fuori porta, non può di certo mancare all’appello una tappa tutta italiana!


1. Metropolitana di Stoccolma, Svezia

Rullo di tamburi…

Ecco a voi la rete metropolitana senza rivali e che si aggiudica un meritatissimo primo posto: la metropolitana di Stoccolma!

È un must molto in voga tra i viaggiatori nonché una delle esibizioni artistiche più lunghe e surreali del mondo con le sue ben 110 stazioni.

Essendo innumerevoli e una più suggestiva dell’altra, ci limitiamo a citarne alcune e ad invitarvi al più presto ad ammirarne quante più possibili dal vivo. Ciò che le accumuna è che, ad ogni fermata, avrete l’impressione di viaggiare nel tempo attraverso storie completamente differenti tra loro.
Qui una lista di 6 rappresentazioni artistiche che potete vedere in differenti fermate:

  1. Imperdibili sono le stazioni reticolate della linea blu, prima fra tutte la stazione T-Centralen che impressiona chiunque ci passi attraverso grazie alla sua imponenza, alla luce bianca e alle mille sfumature di un blu intenso.
  2. Non possiamo non menzionare le altre stazioni a ‘grotta’, tra cui quella rocciosa di Rådhuset e quella di Solna Centrum che, contraddistinta dal cielo rosso fuoco e da dipinti di foreste, è stata creata ad hoc per mettere in luce le problematiche della distruzione ambientale e dello spopolamento rurale.
  3. Continuando il ‘metropolitan-tour’, la vostra attenzione si focalizzerà sicuramente sui graffiti delle stazioni di Rissne e di Hallonbergen (che soddisfa persino i gusti dei più piccini con i suoi disegni fanciulleschi).
  4. Un set fotografico perfetto? Senza dubbio la fermata Stadion della linea verde, una caverna azzurro cielo, inaugurata nel 1973, il cui soffitto è attraversato da uno sgargiante arcobaleno dedicato all’anello olimpico come commemorazione delle Olimpiadi di Stoccolma del 1912. Decisamente una delle stazioni della metro più belle d’Europa.
  5. Notevole la contrapposizione delle varie epoche artistiche: si passa, per esempio, dall’architettura in pieno stile anni ’50 della stazione di Hötorget, alla new art di Lars Arrhenius ispirata ai videogames degli anni ’70 che, nella stazione di Thorildsplans, vi farà immergere in un mondo popolato da Super Mario e Pac Man, per poi catapultarsi nel progresso tutto tecnologico della stazione della linea rossaTekniska Högskolan.
  6. Insomma qui, non manca proprio niente, neppure messaggi etici relativi all’emancipazione femminile (come nelle raffigurazioni di sabbiatura in cemento di Siri Derkert nella stazione di Östermalmstorg) o al concetto di fratellanza che trapela forte dai dipinti della stazione di Tensta.

Non solo arte, ma anche organizzazione e capillarità: le corse della metro sono frequenti, specie nelle ore di punta.
Ne avete vista qualcuna? O ne abbiamo dimenticato qualcuna nella lista? Scrivetecelo nei commenti.
State programmando il vostro primo interrail?

stazioni metropolitane più belle d’Europa

-Articolo scritto dalla meravigliosa Silvia De Luca-

Leave a Reply