La leggenda delle porte colorate di Dublino

La capitale d’Irlanda, Dublino, attrae turisti e viaggiatori soprattutto per la sua anima giovane e la sua cultura, capace di portare con se tradizioni gaeliche e vitalità moderna in un perfetto e affascinante mix. Chiunque abbia visitato almeno una volta questa città europea, seppur non presenta un panorama di attrazioni paragonabili ad altre capitali, ne è rimasto innamorato.

Sono tante le curiosità legate a questo posto. Basti pensare ai pub di Dublino, luoghi magici, (sacri oserei dire per gli abitanti del luogo) ideali per trascorrere piacevoli serata sorseggiando un’immancabile Guinness e ascoltando session di musica tradizionale.

I suoi giardini curati e rigogliosi, le bellissime case georgiane e le caratteristiche porte colorate.
Ed è proprio quest’ultimo particolare che mi ha davvero incuriosito la prima volta che ho visitato Dublino. Le puoi trovare ovunque e sono bellissime!

Ecco perché, dopo approfondite ricerche oggi voglio rispondere ad una delle domande più ricercate dalle persone su Google: perché ci sono cosi tante porte colorate a Dublino?

Perché a Dublino ci sono cosi tante porte colorate?

Seppur può sembrare assurdo, la prima porta colorata pare sia figlia di uno screzio tra due rinomati scrittori dirimpettai: George Moore e Oliver St John Gogarty.

I due rinomati scrittori abitavano in due palazzi attigui che affacciavano su Ely Place. All’epoca per la costruzione delle case in stile georgiano venivano seguite alla lettera delle severissime linee guida. Le case erano praticamente tutte uguali (vedendole oggi, crederai a quanto appena letto).

Il problema è che erano identiche anche le Porte!

Pare che Moore abbia dipinto la sua porta di un verde più acceso perché era stufo che il suo vicino Gogarty, quando rientrava a casa a notte fonda dopo aver alzato il gomito, continuasse a bussare alla sua porta scambiandola per la propria.

Ti starai per caso chiedendo se davvero a Gogarty piaceva bere?
Me lo son chiesto pure io, finché non ho scoperto che gli hanno dedicato un famoso pub in una delle zone più conosciuto di Dublino: Temple Bar.

A sua volta Gogarty, per ripicca o genio creativo, decise di dipingere la sua porta di rosso.

Comunque sia andata, che sia una leggenda o meno, da allora le porte colorate sono diventate una delle meravigliose caratteristiche distintive di Dublino.