Green pass. Cos’è e in quale Paese Ue è obbligatorio?

Aereo

Stai organizzando il tuo prossimo viaggio? Bene, sappi che potrai incorrere in situazioni strane, cartelli in cui ci sarà scritto “Tu non puoi entrare“.

Scherzi a parte, per rendere più agevole e sereno il tuo viaggio è importante rimanere aggiornati sulle ultime novità che riguardano il Green pass.

Prima di capire in quali Paesi è obbligatorio per bere un caffè, mangiare al ristorante o addirittura andare al cinema, cerchiamo di fare chiarezza riguardo la certificazione verde.

Cos’è il Green pass?

Brevemente Il Green pass – introdotto dal decreto anti-Covid del 22 aprile 2021, poi modificato dal decreto del 18 maggio – non è altro che un documento che attesta una delle seguenti condizioni: hai effettuato la vaccinazione anti-covid, hai contratto il virus ma sei guarito, oppure l’esito negativo di un tampone antigienico o molecolare.

Il Green pass inoltre ti permette di viaggiare in tutta Italia, tra i paesi dell’Unione europea, e ora anche per entrare nei locali previsti dal nuovo decreto.

Gli stessi Paesi dell’Ue stanno adottando, a loro volte, misure restrittive più o meno “forti” legate all’utilizzo del Green pass. Vediamo quindi dove e quali Paesi lo hanno reso obbligatorio per entrare nei locali delle città.

Cosa prevedono i Paesi europei?

Ristorante
Ristorante a Roma

Austria: ha introdotto il Green pass obbligatorio a luglio per accedere a ristoranti, locali notturni e hotel. Per rimanere aggiornato consulta questo link questo link.

Cipro: anche qui l’ingresso nei bar, pub, hotel e ristoranti è permesso solo a chi è vaccinato o presenta un tampone negativo o pass. 

Danimarca: ha introdotto un certificato digitale, il Corona passport, a partire già da aprile. Il certificato viene richiesto per entrare in ristoranti, bar, parrucchieri o per andare in palestra. Non è invece richiesto per entrare nei musei, nei cinema e nei teatri. Se vuoi rimanere aggiornato rispetto le ultime novità, consulta questo link.

Francia: il certificato va mostrato, a partire dal 21 luglio, per entrare nei cinema e musei o in altri luoghi all’interno dei quali sono riunite oltre 50 persone. All’inizio di agosto Il pass sarà esteso a bar, fiere e mostre, aerei, treni e tratte autobus di lunga durata. Per ulteriori informazioni consultare questo link.

Germania: non ci sarà obbligo vaccinale, ha detto la Merkel. Le decisioni relative al Green pass variano a seconda delle regioni che possono stabilire se introdurre o meno un lasciapassare.

Grecia: dopo un nuovo aumento di casi si è previsto che i siti culturali, bar e ristoranti saranno accessibili solo a chi è già vaccinato.

Irlanda: il pass sanitario è attualmente richiesto solo per accedere alle sale interne di ristoranti e pub. 

Lituania e Lettonia: se vuoi sederti al ristorante devi essere vaccinato. Lo stesso vale se vuoi andare in palestra, al cinema o al teatro.

Lussemburgo: se vuoi entrare in bar e ristoranti al chiuso è richiesto obbligatoriamente il Green Pass. Per rimanere aggiornato consulta questo link.

Portogallo: ha previsto che il pass obbligatorio anche per soggiornare in albergo e per accedere alle sale interne dei ristoranti. Per rimanere aggiornato consulta questo link.

Spagna: in Catalogna c’è l’obbligo di esibire il “certificato vaccinale” se vuoi accedere a qualunque evento all’aperto con più di 500 persone. Richiesto inoltre un test Covid negativo o prova dell’avvenuta vaccinazione ai turisti britannici diretti alle isole Baleari.

Ungheria: dopo la prima dose di vaccino vengono rilasciati i certificati i quali sono i chiesti nelle strutture sanitarie, per partecipare alle competizioni sportive e concerti, nonché agli eventi ai quali partecipano più di 500 persone. Rimani aggiornato seguendo questo link: questo link.

Portogallo: dal 10 luglio se vuoi entrare nei ristoranti a mangiare dovrai esibire il certificato vaccinale. La misura è in vigore in 60 comuni, compresi Lisbona e Porto, con il coprifuoco dalle 23 alle 5 e limitazioni varie agli orari di bar e ristoranti.


Bene, ora che sai cosa ti aspetta negli altri Paesi, sei pronto per partire in Interrail. Nel 2022 sono previsti tantissimi biglietti gratuiti. Trovi tutte le informazioni qui!

Leave a Reply