L’Europa in Treno: il Racconto di Daniele ai Microfoni di Easy Interrail

Perché hai scelto di girare l’Europa in treno con il programma Interrail?

Quanto tempo occorre per organizzare un viaggio di questo tipo?

A queste e tante altre domande ha risposto per noi Daniele, laureando in Medicina e Chirurgia, amante del viaggio interrail al punto tale che lo reputa la vera essenza e manifestazione di ciò che può essere definito “Viaggio”.

La condivisione tra viaggiatori è la benzina di Easy Interrail. È sempre utile confrontarsi con chi ha percorso più chilometri ed ha uno zaino più pesante del nostro. È nel momento del confronto, infatti, che inizia il viaggio.

Motivo per cui, siamo estremamente contenti di aver avuto l’onore e l’occasione di fare una chiacchierata con Daniele.

Prima di lasciarti proseguire con l’intervista, ti ricordo che per qualsiasi altra domanda, curiosità riguardo al programma interrail o a come organizzare un viaggio in Europa in treno, puoi contattarci tramite la nostra pagina facebook ufficiale oppure compilando il modulo di contatto che troverai sulla home scorrendo in basso.

  

Ciao Daniele. Prima di tutto lascia che ti ringrazi per aver deciso di rispondere alle nostre domande aiutando tanti futuri viaggiatori Interrail ad organizzare la loro avventura. Detto ciò, iniziamo!

europa in treno daniele

Raccontaci un po’ di te? Chi sei? Da dove vieni? Dove vai?

Mi chiamo Daniele Iodice e sono uno studente laureando in Medicina e Chirurgia presso l’università di Roma Tor Vergata. Abito ad Ardea, un piccolo paesino sul litorale sud della capitale, lo stesso paesino dove secondo la leggenda Enea mosse i suoi primi passi sul litorale romano.

 

 

Perché per viaggiare in Europa in treno hai scelto il programma Interrail?

Perché ho sempre sognato di fare un viaggio interrail fin dal liceo. Il treno è per me il più bel compromesso tra la macchina e l’aereo, è il modo di viaggiare più bello e godibile, più faticoso e più rilassante, più romantico e avventuroso allo stesso tempo. In definitiva l’Interrail è Il Viaggio, scritto con la “v” maiuscola. È come viaggerebbe un novello Jules Verne per intenderci. Non esiste un altro modo di viversi l’Europa così intensamente e soprattutto allo stesso prezzo.

 

Quante città hai visitato e quale ti è piaciuta di più?

europa in treno tappa a colmarLe nostre tappe sono state: Monaco, Füssen, Stoccarda, Strasburgo, Colmar, Francoforte, Bruxelles, Gand, Bruges e Londra. Siamo passati dalle tipiche case a graticcio di Colmar ai grattacieli di Francoforte. È stato quindi un viaggio che si adattava un po’ ad ogni palato ed è difficile dare una risposta univoca. Forse Colmar è stata la meta più bella, anche se è il mio cuore a parlare dal momento che lì abbiamo festeggiato l’anniversario con la mia ragazza.

Ogni città ha però la sua peculiarità che la rende unica.

 

Quanto tempo prima hai organizzato il tuo Interrail?

Circa due mesi prima della partenza, ma ovviamente il quadro si è andato a definire solo negli ultimi giorni.

 

Hai prenotato gli alloggi prima di partire?

Si, li ho prenotati tutti prima di partire.

 

Hai avuto problemi con le prenotazioni (sono state il grande problema quest’anno) dei treni?

Non ho mai prenotato i treni e mi sono sempre trovato benissimo acquistando la prenotazione in stazione (ma in tutto il viaggio abbiamo pagato solo per un treno).

 

Consiglieresti di viaggiare in Europa in treno con Interrail?

Decisamente si, più e più volte.

 

Quanto hai speso in tutto?

Il pass è costato circa 350 euro (15 giorni di viaggio), i soggiorni sono venuti circa 400 euro (era alta stagione e considerate che a Monaco eravamo in prossimità dell’Oktoberfestdi cui noi di EasyInterrail avevamo già parlato qui). Per massimizzare i giorni di viaggio abbiamo poi preso dei voli aerei alla partenza e al ritorno.

 

Pensi che Easy Interrail possa essere utile per un tuo prossimo Interrail?

Mi è stato davvero molto utile ora per chiarire i numerosi dubbi che avevo (era la mia prima esperienza). La prossima volta lo sarà ancor di più sicuramente: scambiarsi informazioni, suggerimenti, posti da visitare,… Tutto questo è anche Interrail e il viaggio inizia già prima della partenza.

 

europa in treno viaggiatoriCome ti sei regolato con lo zaino ed eventuali altre valige?

Siamo partiti con due zaini da 60 litri e ci siamo trovati benissimo. In più avevamo uno zainetto piccolino in cui portare gli oggetti di valore.

 

L’esperienza positiva vissuta durante questo viaggio in treno per l’Europa?

Entrare in locali seminascosti in piccoli paesini che sembrano usciti da un carillon e ritrovarsi a fine cena a brindare con i proprietari.

 

L’esperienza negativa vissuta invece in Interrail e che non dimenticherai mai?

Il viaggio di ritorno è stato un inferno a causa dello sciopero Ryanair, per il resto in realtà è andato tutto molto bene. 

 

Grazie delle risposte, sembrava più l’ “Interrogazione” che il “Viaggiatore del Mese” eh?

No, fa sempre piacere raccontare e rivivere le proprie esperienze! 🙂

 

Parliamo un po’ del rapporto tra di noi: come sei venuto a conoscenza di Easy Interrail? Ti trovi bene? Sai che abbiamo un account Instagram con oltre 16500 seguaci?

Ne sono venuto a conoscenza su Facebook cercando notizie durante la preparazione del viaggio e mi sono trovato benissimo fin da subito. Non sapevo ci fosse un account Instagram, ora inizierò subito a seguirlo.

 

europa in treno tappaUn’ultima domanda: hai intenzione di visitare posti nuovi dell’Europa in treno sempre con pass interrail?

Sicuramente. Ogni interrail è diverso dall’altro a seconda di come si viaggia, delle persone con cui si viaggia e ovviamente per i popoli e i luoghi da scoprire.

 Grazie mille del tuo tempo!

Leave a Reply