Storia

Una cultura che affonda le sue radici nel 1972, lo sapevi ?

L’interrail è una corsa per prendere l’ultimo treno e, mal che vada, si dorme in stazione,  in ostello o così, alla vecchia. Che differenza c’è? Non si è mai soli quando ci si perde…

cit. (viaggiatore interrail)

Se nei tuoi progetti hai inserito un Interrail, allora hai scelto il miglior modo per esplorare tutta l’Europa in treno ! InterRail è un biglietto ferroviario che consente la libera circolazione all’interno del Paese (o dei Paesi) per cui è stato emesso su tutti i treni delle compagnie partecipanti all’offerta. Il biglietto, che viene chiamato anche “pass InterRail”, ha validità da un giorno stabilito da chi lo compra e non dalla data d’acquisto. La data di inizio di validità del biglietto è scelta liberamente dal viaggiatore, purché non sia posteriore di 3 mesi alla data di acquisto.

(fonte: Inter-Rail.it)

 

Ma andiamo indietro di “qualche” anno..

biglietto interrail

Era il 1972 quando per la prima volta fu lanciato il programma Interrail limitatamente ai viaggiatori con meno di 21 anni in 21 Paesi. Fu consentito cosi per la prima volta, ai giovani Europei, la possibilità di viaggiare alla scoperta del proprio continente sfruttando treni a prezzi vantaggiosi, anzi di più!

Con il passare del tempo e il cavalcare di nuove generazioni, questa cultura iniziò a diffondersi come un virus nella mente dei viaggiatori..

..Nel 1985 fu creata l’offerta “Inter-Rail + traghetto” . Intorno al 1998 fu eliminato il limite di età ed il biglietto diventò utilizzabile da chiunque e con differenti tariffe. Fu stabilito un sistema ad ” 8 zone ” ( in vigore fino a Marzo 2007 )

  • Zona A – Regno Unito, Irlanda
  • Zona B – Finlandia, Norvegia, Svezia
  • Zona C – Austria, Danimarca, Germania, Svizzera
  • Zona D – Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Slovacchia
  • Zona E – Belgio, Francia, Lussemburgo, Paesi Bassi
  • Zona F – Marocco, Portogallo, Spagna
  • Zona G – Grecia, Italia, Slovenia, Turchia e anche i traghetti tra Italia e Grecia (Ancona/Bari – Corfù/Igoumenitsa/Patrasso)
  • Zona H – Bulgaria, Repubblica di Macedonia, Romania, Serbia, Montenegro

Dal primo aprile del 2007, come anticipato, decisero di stroncare questa fantomatica divisione a 8 zone consentendo una maggiore flessibilità. E’ possibile oggi, come sappiamo, viaggiare anche per una sola Nazione – One Country Pass – o per tutte le Nazioni che aderiscono – Global Pass -. Dal 2016 il biglietto può essere utilizzato anche nel paese di residenza.

Qui troverai tutto sul pass interrail OGGI INTERRAIL PASS

Non rimane che dirti..

CREATE YOUR OWN STORY